In caso di trauma dentale: salva il frammento del dente rotto!

Ora, in questo preciso istante, sapresti dirmi cosa è necessario fare in caso di trauma dentale?

Se giocando o urtando qualcosa si rompe un dente a tuo figlio cosa fai?

Se non sai la risposta, questo articolo fa per te.

Non ho mai amato questo argomento, in pochi lo amano e tendenzialmente preferisco non pensare al peggio, ma la letteratura scientifica ci dice che 1 bambino su 10 ha un trauma dentale da urto prima di compiere 12 anni.

Non puoi aiutare né tuo figlio, né altri bambini, se non sai cosa è importante fare se c’è un incidente con urto.

Facciamo un esempio pratico, tanto per semplificare l’argomento.

Giovedì è arrivato in studio Giorgio, dopo essere caduto dalla bicicletta. Giorgio, bambino di 8 anni, è arrivato con entrambi gli incisivi centrali superiori colpiti e spezzati. Giorgio era molto agitato e non si voleva far visitare. Lo abbiamo fatto giocare una mezz’oretta in sala d’attesa e solo quando era più tranquillo lo abbiamo visitato.

Da qui il consiglio numero 1:

  • La prima cosa che devi fare in seguito a un colpo o una caduta è reagire con tranquillità per non creare stati di agitazione nel bambino, già sicuramente spaventato e dolorante.

Ti sembra impossibile? Ti capisco, perché sono mamma anche io e so che in alcune situazioni l’emotività prende il sopravvento. Il mio consiglio è comunque quello di mantenere la calma, soprattutto per il bene del bambino.

Durante la visita abbiamo notato la frattura di entrambi i denti permanenti per fortuna senza coinvolgimento della polpa, senza mobilità di nessun dente e senza problemi ai tessuti di sostegno che sono labbra, guance e gengive.

La mamma di Giorgio è stata bravissima perché ha raccolto i due pezzetti di dente dalla strada e me li ha portati. Grazie a quei due frammenti sono riuscita a fare una ricostruzione davvero bella esteticamente perché ho riattaccato i due pezzettini raccolti dalla mamma di Giorgio.

Da qui il consiglio numero 2:

  • La seconda cosa molto utile da fare è cercare il pezzettino di dente rotto e provare a conservarlo in una soluzione acquosa o meglio ancora fisiologica o addirittura nel latte. Nei casi più disperati va bene anche tenerlo in bocca a contatto con la saliva – fa schifo, lo so, ma il nostro obbiettivo è evitare la disidratazione del frammento per provare a riattaccarlo al dente con una terapia conservativa.

 

Il frammento di dente va tenuto in soluzione acquosa

La terza cosa molto importante da fare per fortuna la mamma di Giorgio l’ha fatta, guidata dal buon senso.

Consiglio numero 3:

  • Corri subito dal dentista. Prima arrivi meglio è.

Se corri in studio subito dopo un trauma ai denti, possiamo fare un intervento tempestivo. Possiamo fare una visita accurata con fotografie e radiografie in modo tale da fare una diagnosi precisa e dettagliata che servirà anche a certificare cosa è successo.

Giorgio è stato molto fortunato perché la sua mamma è corsa in studio e siamo intervenuti in tempo controllando il dolore dei due denti spezzati e proteggendoli con le nuove ricostruzioni. Alla fine della seduta erano molto contenti sia dell’estetica delle due ricostruzioni che della tranquillità di aver finito in una seduta.

Salva il frammento di dente

A volte purtroppo se la botta è forte si può addirittura perdere un dente.

Ti starai sicuramente chiedendo: in che senso perdere un dente?

Perdere un dente vuol dire che se il trauma è forte può capitare che il dente fuoriesca completamente dall’alveolo (cioè dalla gengiva).

Che fare in questi casi?

Se il dente è di latte non si può reimpiantare perché c’è il rischio di danneggiare il dente permanente.

Se il dente è permanente in linea generale valgono le stesse 3 regole appena dette:

  1. mantenere la calma
  2. cercare il dente e metterlo in una soluzione acquosa
  3. correre dal dentista.

In questi casi, più sei veloce, maggiore è la possibilità di poter reimpiantare il dente.

Si, hai letto bene. Se mi porti il dente entro 1 ora dalla caduta posso provare a rimetterlo al suo posto. Strano ma vero. Non posso garantirti il successo di questa operazione, posso solo dirti che spesso sono riuscita a reimpiantare il dente avulso con successo.

L’importante è:

  • Cercare di non toccare la radice (prendi il dente dalla parte della corona)
  • Non disidratare il dente (lavalo con acqua senza usare sapone o disinfettanti, non avvolgerlo nel fazzoletto ma tienilo in un recipiente con fisiologica oppure latte o al massimo acqua e sale. Se non hai niente lo tieni in bocca a contatto con la saliva)
  • Cerca di arrivare in studio entro 45 minuti

Cosa puoi fare per evitare traumi ai denti?

Puoi far indossare un paradenti a tuo figlio durante le attività sportive.

Al Centro di Ortodonzia realizziamo paradenti su misura per bambini e atleti.

Se vuoi maggiori informazioni puoi chiamarci al 3392251983.

Contatti

Alla prossima

Ilaria.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *